Colica è il termine usato per descrivere i sintomi del dolore addominale. Può indicare un problema all’intestino stesso o ad altri organi all’interno dell’addome. A seconda del tipo di colica, i sintomi possono variare da lievi a gravi. Le coliche sono un’emergenza comune per i cavalli, ma il trattamento e la prognosi sono molto migliorati negli ultimi anni. Con una diagnosi precoce e buone tecniche di gestione, le prospettive di risoluzione sono buone.
Se la gestione del nostro cavallo segue corrette regole, il rischio che si abbiano le coliche può essere sicuramente ridotto ma purtroppo non eliminato.

Segni di coliche nei cavalli

I sintomi delle coliche nei cavalli possono variare a seconda della gravità del dolore. Oltre ai cambiamenti generali nel comportamento, i segni di coliche possono includere:
• perdita di appetito
• irrequietezza, guardare l’addome e scalpitare a terra
• difficoltà nella defecazione
• gorgoglii addominali
• sudorazione
• aumento della frequenza respiratoria e cardiaca
• tentare di rotolarsi o sdraiarsi
• comportamento depresso o letargico
Alcuni cavalli con coliche possono mostrare solo alcuni di questi sintomi; ma in caso di dubbio, chiamare sempre il veterinario di fiducia.

Cause delle coliche

Le cause sono molteplici, e la maggior parte sono legate a problemi del tratto gastrointestinale;
ma ci sono una serie di fattori che possono mettere il cavallo a maggior rischio di coliche:
• Disturbi digestivi come problemi dentali, parassiti e danni intestinali (inclusi precedenti interventi chirurgici per coliche);
• Alimentazione scorretta, tra cui la somministrazione di cibo alterato, cambi repentini di dieta, quantità e qualità inappropriate, mancanza di fibre o di acqua e acqua fredda;
• Fattori stressanti come un intenso esercizio fisico in soggetti non abituati, oppure essere sottoposti a lavoro dopo aver mangiato, viaggi o improvviso cambiamento di routine, dieta o ambiente;
• Assunzione di sabbia.

Effetti dell’addomesticamento

I cavalli si sono evoluti con una dieta diversa da quella odierna. Il modo in cui i cavalli mangiano e il tempo che trascorrono a mangiare è cambiato molto: anche un cavallo che vive al pascolo segue una dieta diversa da quella dei suoi antenati. L’intestino del cavallo non si è evoluto e modificato per adattarsi a questi cambiamenti. La digestione di un cavallo comporta la fermentazione dell’alimento, che crea anche del gas. Se questo viene prodotto in quantità eccessive può facilmente distendere l’intestino, causando coliche. I cavalli hanno una anatomia e fisiologia che prevede il costante movimento e una alimentazione fatta di alimenti a basso contenuto energico ma la assunzione in natura si protrae per circa 16 – 18 ore al giorno, cioè in maniera continuativa.
Attualmente i cavalli rimangono in box per periodi di tempo lunghi, senza sufficiente esercizio fisico e spesso anche senza idonee quantità di foraggio. Questa è una enorme differenza rispetto alla vita che i cavalli dovrebbero condurre e quindi possono reagire a qualsiasi stress aggiuntivo al loro stile di vita, che può anche essere la causa delle coliche.

Tipi di coliche nei cavalli

Diversi tipi di coliche nei cavalli hanno cause e trattamenti diversi.

Le coliche spasmodiche sono il tipo più comune di coliche nei cavalli. “Spasmodico” si riferisce a spasmi nell’intestino; ciò provoca esplosioni intermittenti di dolore e si può anche sentire l’attività rumorosa nell’addome. Sebbene possa essere difficile individuare la causa esatta, le coliche spasmodiche sono spesso legate a improvvisi cambiamenti nell’alimentazione (ad esempio con l’assunzione di erba fresca primaverile) o nell’ambiente, o allo stress da lavoro o alla disidratazione. Ma può anche essere causata da infestazioni parassitarie.
Le coliche spasmodiche vengono spesso risolte con trattamenti medici non invasivi, come antidolorifici e farmaci antispasmodici somministrati dal medico veterinario.

La colica gassosa è causata da un accumulo di gas in eccesso nell’intestino. Man mano che il gas si espande nell’intestino, provoca molto dolore ai cavalli. Le coliche gassose possono essere causate da foraggi molto legnosi e poco digeribili, da mangimi ad alto contenuto di zuccheri o amido, da un improvviso cambiamento nella dieta o dalla disidratazione. Ma anche foraggi con muffe o assunzione di acqua sporca.
La colica gassosa viene solitamente risolta con un trattamento medico non invasivo. Ma c’è il rischio di dislocazione dell’intestino dovuto alla distensione prodotta dal gas. I casi gravi possono richiedere un intervento chirurgico per una buona prognosi.
Abbiamo anche la colica da occlusione che si verifica quando il tratto digestivo viene ostruito da una grande massa (come cibo, feci parzialmente formate o vermi), impedendo il normale passaggio di gas e cibo nell’intestino. Un blocco del cibo può verificarsi quando un cavallo ha problemi dentali e non è in grado di masticare correttamente o consuma troppo cibo in un breve lasso di tempo. Il rischio può anche aumentare se il cavallo non ha bevuto abbastanza acqua. L’acqua è fondamentale per aiutare la digestione in quanto mantiene le fibre in movimento attraverso il sistema digerente. I puledri sono anche a rischio di queste coliche che spesso sono provocate da un pesante carico di vermi. I grandi nematodi possono facilmente bloccare l’intestino a causa delle loro dimensioni e questo può essere fatale per i puledri.
I cavalli con queste coliche di solito faticano a espellere gli escrementi e quindi possono rifiutare il cibo; porre molta attenzione a questi atteggiamenti poichè il cavallo potrebbe provare dolore pur se di bassa intensità.
Le coliche da occlusione possono essere risolte in campo dal medico veterinario, solo i casi gravi possono richiedere un intervento chirurgico per rimuovere il blocco.

La colica da dislocazione si verifica quando una parte del tratto gastrointestinale si sposta in una posizione anomala all’interno dell’addome. Questo spostamento può creare anche un’ostruzione ed inoltre si può anche interrompere l’afflusso di sangue all’intestino, causando danni al tessuto.

La torsione è un tipo molto grave di colica; il grande colon è fissato in posizione solo alla base e può attorcigliarsi interrompendo l’afflusso di sangue. Ciò può causare danni ai tessuti, causando la produzione e l’ingresso di grandi quantità di tossine nella circolazione sanguigna del cavallo. Anche se la torsione viene corretta chirurgicamente, lo shock tossico può comunque essere fatale.

Le coliche da sabbia si verificano a causa di un accumulo di sabbia ingerita nell’intestino crasso. Questo può anche portare a occlusione e irritazione del rivestimento intestinale. Le coliche da sabbia sono comuni quando i cavalli pascolano su terreni sabbiosi, e si potrebbe quindi trovare sabbia negli escrementi del cavallo (fare attenzione). I casi lievi di coliche da sabbia possono essere trattati dal punto di vista medico, ma i casi gravi avranno bisogno di un intervento chirurgico per rimuovere il blocco.

Devi sempre contattare il tuo medico veterinario, e mentre aspetti il suo arrivo dovresti:
• Monitorare i sintomi del tuo cavallo, la frequenza cardiaca, la temperatura e la frequenza respiratoria
• Rimuovere il mangime, il fieno e l’acqua dal tuo cavallo a meno che il tuo veterinario non ti abbia consigliato di non farlo
• Controllare che il tuo cavallo sia in un’area sicura, priva di pericoli
• Se i sintomi sono lievi, puoi aiutare il tuo cavallo a farlo passeggiare.
È buona norma prendere nota di tutto ciò che è insolito e di tutto ciò che è stato mangiato prima dell’insorgenza dei sintomi.

Alcuni consigli per la prevenzione

Mentre alcuni tipi di coliche sono impossibili da prevenire, ci sono misure che puoi adottare per ridurre il rischio di altri.

Fornire acqua dolce

I cavalli dovrebbero avere molte opportunità di bere acqua fresca e pulita sia nel box che nel paddock. E’ fondamentale che il cavallo abbia sempre disponibilità di abbeverarsi.
Regole fondamentali:
• Pulire accuratamente secchi e abbeveratoi e assicurarsi che l’acqua sia sempre disponibile;
• Durante la stagione fredda, controllare che le fonti d’acqua non siano ghiacciate. Fornire acqua tiepida o anche calda, incoraggia il tuo cavallo a bere. Quando fa caldo, assicurati che l’acqua sia priva di alghe;
• Fornisci elettroliti o blocco di sale per stimolare l’abbeverata.

Dieta ricca di fibre

Una dieta ricca di fibre aiuta il sistema digerente a funzionare regolarmente.
Pianificare la dieta del cavallo in base alle sue condizioni fisiologiche e al suo carico di lavoro e dare la priorità a un foraggio di buona qualità. Quando apporti modifiche alla dieta del tuo cavallo, assicurati che ciò avvenga lentamente per evitare di sconvolgere il sistema digerente. La dieta del tuo cavallo dovrebbe somministrata in più pasti giornalieri evitando grandi quantità di concentrati. Le razioni di mangime vanno distribuite nell’arco della giornata in due o tre somministrazioni, mentre il foraggio dovrebbe essere sempre disponibile.

Gestire l’esercizio fisico

Impostare una routine di esercizi regolare, assicurando che il cavallo sia in forma per il lavoro necessario e che qualsiasi modifica venga apportata lentamente; effettuare il defaticamento dando tempo al cavallo di recuperare e solo dopo eventualmente somministrare l’alimento. Anche il tempo trascorso in paddock insieme ad altri soggetti, garantisce un buon benessere fisico e mentale e riduce lo stress.

Controllare la tavola dentaria

Un alimento male masticato può aumentare il rischio di incorrere in problemi nell’intestino. Controlli regolari possono evitare che i problemi dentali passino inosservati.
Attenzione al nuovo pascolo L’erba primaverile rigogliosa dovrebbe essere trattata come un cambiamento di dieta per il tuo cavallo. Utilizzare un programma di sverminazione mirato. Un numero significativo di casi di coliche è causato o peggiorato dalla presenza dei parassiti. Fai attenzione ai viaggi e cerca di considerare il tempo necessario affinchè il cavallo possa recuperare; fai attenzione ai repentini cambi di temperatura esterna.

Adotta una routine regolare

I cavalli sono creature abitudinarie e una routine quotidiana e regolare è fondamentale; se hai bisogno di apportare modifiche, fallo lentamente per consentire al tuo cavallo di adattarsi.

Ricordare che la valutazione del Benessere di un animale è di pertinenza Medico Veterinaria.

Clarita Cavallucci

Medico Veterinario PhD

Centro di Studio del Cavallo Sportivo, Università degli studi di Perugia